Pazienti oncologici

L’arte può aiutare le persone ad aprirsi e a parlare di emozioni ed esperienze legate alla malattia, difficili da comunicare a parole. La condivisione del dolore con il terapeuta o con un gruppo di pazienti in situazioni simili alle proprie può fornire un supporto per sentirsi meno soli e per cercare insieme atteggiamenti positivi.

Impegnarsi in un processo creativo inoltre può innescare reali cambiamenti positivi nell’organismo:  durante la fase creativa l’irrorazione sanguigna del cervello aumenta e viene prodotta più serotonina, sostanza che allevia i sentimenti depressivi.

Le sedute possono essere individuali o in piccolo gruppo.

PER UNA PRIMA SEDUTA GRATUITA, CONTATTAMI via mail o telefono.